Ristoranti in provincia di Foggia

Descrizione

L´ambizione, la sfida di Medioevo é quella di operare con la consapevolezza di un contesto ambientale e storico di partenza, in cui convivono la sacralità dei luoghi della natura e di quelli degli uomini, la sacralità storica e religiosa del Gargano e dei garganici e quella moderna e laica di una coscienza ambientale e ecologica diffusa, culminata qui nella costituzione del Parco Nazionale. Ristorante riconosciuto BIB Gourmant dalla Guida Michelin.

Le parole (e i concetti) a cui si ispirano Pasquale Mazzone e Tonino Palumbo, titolare e chef, sono, perciò, parole impegnative e difficili da pronunciare: “rispetto” e “amore”.

Rispetto e amore per i frutti di una natura ricca e generosa, non di quantità ma di varietà, di profumi, di fragranze, di sapori pronti al confronto con la sapienza e l´abilità degli uomini.

Ogni bravo cuoco ha i suoi segreti del mestiere...uno per lo vogliamo svelare:

gli ingredienti, che sono alla base dei nostri piatti.

Scelti direttamente da Pasquale e dallo Chef, sono il risultato dell´“andare a spasso” per campagne, a trovare masserie perdute nei nostri territori, alla ricerca di teneri e genuini agnelli, oppure nello scovare il buon caciocavallo di mucca podolica che ha il giusto mix tra consistenza e stagionatura.

E' un lavoro lungo e faticoso premiato dalla bontà e dalla genuinità dei nostri piatti e dal continuo apprezzamento della nostra clientela.

I maiali allevati allo stato brado diventano, grazie all´abilità delle nostre mani, tramandata da vecchi norcini locali, salame a punta di coltello, riconoscibile grazie allo spessore della grana del ripieno, oppure nella nostra coppa o nella pancetta arrotolata, squisita e profumata.

Oltre a insaccati, il Ristorante Medioevo produce in maniera artigianale liquori alle foglie d´ulivo, al melograno, alle bacche di ginepro oltre al classico e ormai famoso limoncello. 

 

 Ristorante Medioevo

RISTORANTE MEDIOEVO

Menu Degustazione "Medioevo" / € 35,00

L´ambizione, la sfida di Medioevo é quella di operare con la consapevolezza di un contesto ambientale e storico di partenza, in cui convivono la sacralità dei luoghi della...

Descrizione

Lo chef Nicola Russo del Ristorante “Al Primo Piano” a Foggia, possiede una visione culturale della cucina popolare della sua città, una cucina meglio conosciuta con il nome di “Terrazzana”, divenuta in lui qualcosa di genetico, che scorre nel  sangue, assorbita dall’ambiente in cui  ha sempre vissuto, una famiglia di maestri macellai da cinque generazioni.

Nicola è un ragazzo innamorato della sua terra, la Daunia, e della sua “cucina terrazzana” al tal punto da dedicare la maggior parte del suo tempo al recupero di ricette antiche e sapori di una volta. Nato a Foggia il 26 maggio 1976, sin da bambino frequentava la macelleria del padre dal quale ha imparato tutti i segreti per riconoscere le carni più pregiate e i tagli più appropriati. Il suo primo premio di cucina se lo aggiudica già all’età di sedici anni, con una ricetta proprio a base di carne. Nonostante le numerose esperienze in diversi ristoranti della regione, Nicola ama definirsi un “autodidatta curioso”. Dal 2006 conduce con successo, insieme alla sorella Maria, il ristorante "Al Primo Piano"; da allora il suo nome è stato costantemente presente nelle manifestazioni cultural gastronomiche della sua regione, ottenendo riconoscimenti e premi, oltre che la stima dei suoi colleghi chef.

Dal 2004 è sposato con Monia, che di recente ha dato alla luce il loro bambino Nicolò, "La mia prima stella" -  come Nicola ama dire - scherzando sull’ambita stella Michelin che un po’ tutti i grandi chef perseguono. Ama la musica, Puglia, buon vino, buon cibo, suo figlio e sua moglie. Ecco come lui è felice.

 Al Primo Piano

AL PRIMO PIANO

Menu Business Lunch al Bistrot / € 7,50
Menu Business Lunch al Bistrot / € 10,00
Menu Degustazione "Al Primo Piano" / € 55,00

Lo chef Nicola Russo del Ristorante “Al Primo Piano” a Foggia, possiede una visione culturale della cucina popolare della sua città, una cucina meglio conosciuta con il nome di...

Descrizione

Terra Arsa si trova nella caratteristica cornice dei vicoli di Foggia vecchia, a pochi metri dalla "piazzetta" della Cattedrale, dove si inserisce con discrezione e naturalezza. La nostra cucina vanta prodotti provenienti da una filiera corta: nostri sono i terreni in cui coltiviamo Ortaggi, Erbe, Spezie e Fiori utilizzati per i piatti. Il Prodotto Ittico proviene da una selezione accurata del pescato giornaliero dei mercati limitrofi.

Lele Murani chef, nasce a Foggia nel 1987.

Muove i primi passi nel campo della ristorazione all’Istituto Alberghiero Enrico Mattei di Vieste. Da qui il passo verso una lunga gavetta è breve: una moltitudine di stagioni sul Gargano e sulla Riviera Romagnola, poi l'Estero. Prima in Svizzera dove entra nello staff della Pergola e dopo a Londra, al Crowne Plaza London.

Una contaminazione di culture culinarie diverse che porta con sé quando decide di tornare in Italia, nel borgo toscano di Suvereto, dove inizia a lavorare co passione e impegno nello staff delle Nuvole. Un piccolo ristorantino votato al chilometro zero e con forte vocazione territoriale in cui il nostro chef lascia un pezzettino di cuore.

Nel 2010 la maturità per lanciarsi in una nuova avventura c’è. E anche un’idea di base: garantire piatti semplici e genuini con prodotti del territorio, creativi ed originali ma allo stesso tempo legati alle tradizioni. Il tutto condito dal servizio di uno staff giovane e fresco, prerogativa imprescindibile.

Nel 2010 vede, così, la luce Terra Arsa.

 Terra Arsa

TERRA ARSA

Menu Degustazione del giorno / € 30,00
Menu Degustazione "Baccaleria" / € 30,00
Menu Degustazione "A Mano Libera" / € 35,00

Terra Arsa si trova nella caratteristica cornice dei vicoli di Foggia vecchia, a pochi metri dalla "piazzetta" della Cattedrale, dove si inserisce con discrezione e naturalezza. La nostra cucina...

Descrizione

Secondo Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, lo Chef Peppe Zullo è un “cuoco-contadino" che ha saputo restituire alla sua terra l’orgoglio che merita”. Per Oscar Farinetti, ideatore di Eataly, Peppe Zullo è uno dei migliori ambasciatori dell’eccellenza pugliese nel mondo. Sono moltissimi i testimoni del percorso intrapreso negli ultimi 30 anni da questo straordinario interprete della cucina italiana. Lo studio e la cura su qualità e tracciabilità delle materie prime, la riscoperta dei valori più autentici della tradizione mediterranea e il cibo come elemento della felicità, insieme, sono la strada maestra sulla quale Peppe Zullo continua a produrre sogni e realtà nel segno del gusto. L’azienda agricola di Peppe Zullo, il suo ristorante, le sale ricevimenti, la cantina e la scuola di cucina sono i frutti più appetitosi e maturi di una storia in continua evoluzione. Il Ristorante Peppe Zullo sorge accanto a Nuova Sala Paradiso ed è il seme da cui tutto ha avuto origine. È aperto tutti i giorni ad ora di pranzo mentre a sera preferiamo dare spazio ai tanti, ottimi, ristoranti del paese. È tuttavia possibile accordarsi per particolari eventi. Qui è possibile apprezzare tutte le specialità delle tenute e trascorrere un meraviglioso pomeriggio all’insegna dell’ottimo cibo di stagione preparato da Peppe Zullo e la sua equipe nella splendida cucina a vista. Dopo il pranzo, se vorrete, potrete visitare il vigneto e la cantina sottostante oppure fare una passeggiata attraverso l’incantevole Orsara, bella in tutte le stagioni. E se sarete stanchi potrete sempre scegliere di soggiornare nelle suite per ripartire il giorno dopo. Per un aperitivo in città, per pausa pranzo o per un calice di vino accompagnato dalle specialità dell’orto di Orsara c'è il "Peppe Zullo Point" in via Dante a Foggia

 Peppe Zullo Ristorante

PEPPE ZULLO RISTORANTE

Menu Degustazione Peppe Zullo / € 35,00

Secondo Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, lo Chef Peppe Zullo è un “cuoco-contadino" che ha saputo restituire alla sua terra l’orgoglio che merita”. Per Oscar Farinetti, ideatore di...

Descrizione

La location del ristorante Porta di Basso è al centro della storia mediterranea dell'Italia. Composto da tre ambienti, con 8 tavoli e 13 nella stagione estiva, si affaccia maestosa su una ripida visuale a strapiombo, dell'altezza di 90 metri sul livello del mare. A solo un anno dall'apertura, il ristorante "Porta di Basso" entra nelle prestigiose guida Michelin, Touring Club, Identita Golose, Lonely Planet ed in altre guide nazionali ed internazionali. La cucina di Domenico Cilenti è una commistione di intuizioni, sfumature cromatiche, tecnica ed improvvisazione nelle quali, il rapporto con il territorio e le sue stagioni, diviene orizzonte concettuale entro cui creare i suoi piatti. Lo Chef Domenico Cilenti trascorre gran parte della sua iniziale carriera culinaria nella cucina del ristorante di famiglia. Successivamente parte alla volta della Svizzera dove lavorerà come sous chef nelle cucine dello Chef Dario Ranza, excutive chef della Villa Principe Leopoldo di Lugano. A partire dal 2003, data di apertura del ristorante "Porta di Basso", il territorio del Gargano, relativamente sconosciuto ai più, diventa tesoro del mondo culinario internazionale grazie al lavoro di Domenico e di altri chef regionali esponenti di spicco della cucina d'innovazione pugliese. Nel 2006 vince il premio come miglior giovane chef della Puglia, nel 2008 quello di miglior giovane chef del mezzogiorno a cura di Luigi Cremona, noto giornalista del mondo culinario e nello stesso anno viene insignito anche del titolo di chef dell’anno in Puglia. Oggi Domenico Cilenti è riconosciuto come uno dei più influenti cousine Chefs pugliesi nel mondo. Dal 2009 al 2011 diventa uno dei cuochi del famoso programma “La Prova del Cuoco” condotto da Antonella Clerici su Rai Uno. Dal 2011 diventa uno dei curatori insieme al FOOD SUD SYSTEM (collettivo di chef) degli eventi enogastronomici del "We are in Puglia". A Gennaio e Febbraio la cucina "Porta di Basso" si riposa!

 Porta di Basso

PORTA DI BASSO

Menu Degustazione "Orti e Porti di Puglia" / € 40,00
Menu Degustazione "Made in Puglia" / € 50,00
Menu Degustazione "in onore di Carlo Petrini" / € 60,00

La location del ristorante Porta di Basso è al centro della storia mediterranea dell'Italia. Composto da tre ambienti, con 8 tavoli e 13 nella stagione estiva, si affaccia maestosa su una ripida...

Descrizione

Un suggestivo ristorante direttamente sul porto di Vieste dove saperi dal mondo e sapori del Gargano si esaltano a vicenda, in un mix unico e ineguagliabile.

Atmosfera raffinata e ambienti di classe dove poter degustare i piaceri della tavola ammirando un paesaggio mozzafiato: con la sua posizione gli ospiti avranno la sensazione di mangiare proprio in mezzo al mare.

Il tutto assaporando le rinomate specialità della cucina locale, nazionale e internazionale dello chef Leonardo Vesera, giunto nella sua terra natia dopo un lungo peregrinare per alcuni dei locali più in d’Europa (tra cui il Billionaire, il Pepero, Il FIAT Playa e l’ambasciata d’Italia a Parigi).

Al Ristorante Il Capriccio ogni cosa contribuisce a rendere speciali i suoi sapori. Arredato in stile marinaresco offre ai propri ospiti un colpo d’occhio di semplicità e raffinatezza: veli di tulle e sapienti giochi di luce, materiali naturali come legno e vimini che si intonano perfettamente con l’ambiente circostante, mentre i colori caldi creano un’atmosfera di rara semplicità e raffinatezza.

Ad attendere i visitatori non solo il ristorante, ma anche sushi bar, con deliziosi piatti di pesce crudo, wine bar, con un’ampia selezione di etichette pregiate, e il cocktail bar dove sorseggiare un drink a due passi dal mare. Al Ristorante Il Capriccio si organizzano anche speciali degustazioni enogastronomiche, eventi serali a tema e all’insegna della musica live.

Completano la gamma dei servizi offerti un comodo catering direttamente per le barche che attraccano nei pressi del ristorante e la possibilità di cenare sul pontile del porto. Ampio parcheggio nelle immediate vicinanze.

 Ristorante Il Capriccio

RISTORANTE IL CAPRICCIO

Menu Degustazione "Il Capriccio, la mia storia" / € 50,00
Menu Degustazione “Lasciatemi Fare” / € 55,00
Menu Degustazione base Aragosta / € 75,00

Un suggestivo ristorante direttamente sul porto di Vieste dove saperi dal mondo e sapori del Gargano si esaltano a vicenda, in un mix unico e...

Descrizione

La Masseria Sant'Agapito è un vero esemplare di Borgo Rurale, composto da più edifici, molti storici e diruti, di grande fascino. In questo luogo magico si respira ancora l'aria di come poteva essere la vita dei contadini dei primi del '900 e al contempo gustare i vantaggi di una essenziale modernità, circondati da paesaggi collinari coltivati ad ulivo e campi di grano.

All'interno del Borgo, posto su due livelli, vi è una chiesetta diruta in posizione centrale, una vecchia scuola rurale, trasformata oggi in camere per l'ospitalità, la piscina scoperta immersa nel verde, un rudere di gran fascino oggi senza copertura e la casa del custode in cui abitano i proprietari e gestori dell'agriturismo.

La locanda è posta nel livello inferiore ed è stata ricavata nella vecchia legnaia della Masseria, mentre le sale per feste e convegni sono seminterrate, una vecchia stalla del 1800 e un antico cantinone del 1600, oggi utilizzati per gli eventi che la Masseria stessa organizza sia a carattere ludico che corsi di formazione di varia natura.

La realtà che maggiormente caratterizza il soggiorno in azienda relativamente alle stagioni, è di tipo partecipativo in concomitanza con la raccolta della frutta o dei prodotti dell'orto e la manifattura degli stessi, come anche la partecipazione alla raccolta delle olive e la relativa trasformazione in frantoio.

I prodotti della masseria sono rigorosamente biologici certificati ed è anche possibile acquistarli. Tutto ciò accade però anche contemplando le esigenze più diverse di ospiti che per motivi di lavoro richiedono un soggiorno confortevole e al contempo necessario di connessioni con la rete, per tanto esiste un servizio wi-fi gratuito su tutta l'area, una modesta biblioteca per i viaggiatori e amanti dell'agricoltura, della cucina, delle tradizioni.

La locanda all'uopo diventa anche luogo di lettura davanti ad un grande camino, o scuola o piccola sala, per proiezioni e incontri. La cucina della Locanda propone piatti tipici, realizzati con erbe selvatiche, prodotti dell'orto o a km"0" ma anche a carattere internazionale perché il Mediterraneo è una Grande Madre per tutti noi!

Si narra che Re Manfredi, figlio dell'Imperatore Federico II che risiedeva a Lucera nel Castello Svevo, si imbatté nelle vicinanze della Masseria in un attentato a cui sopravvisse. Giunse quindi malconcio nella Locanda della Masseria Sant'Agapito per curarsi e rifocillarsi davanti ad un camino, per poi rientrare il girono dopo a Lucera e riportarla a nuovo ordine.

La cucina del Medioevo proposta dal cuoco di Federico II Berardo, è caratterizzata infatti dagli incontri culturali propri delle culture orientali con quelle occidentali, per questo riproporre una continuità sulle nostre Tavole di sapori e odori dimenticati, per la Masseria è quasi una missione. E, proprio partendo dalla Tavola che, ci piace portare il visitatore ad incuriosirlo su quello che è il nostro Territorio, sulla sua ricca Storia millenaria che parte dal Neolitico per arrivare ai giorni nostri.

Tutto il nord della Puglia è intriso di Storia ed è caratterizzato da Siti di interesse notevole, scavi a cielo aperto, Musei archeologici, tratturi Regi e tratturelli, vie Francigene, Cattedrali e Castelli, mare e boschi, erbe spontanee ed orchidee, e una vasta scelta di prodotti enogastronomici, colonna portante del Tavoliere delle Puglie e non solo. A due passi da esso infatti, si può ammirare e gustare la Bellezza dei Borghi ancora autentici, vere perle di vita incontaminata, conosciuti ai più come Monti Dauni, alcuni certificati dal Touring e premiati con celebri marchi di qualità.

A tal proposito va ricordato che la provincia di Foggia con i Monti Dauni e il Gargano, le isole e le zone umide, non ha pari in Italia e in Europa in quanto a varietà ambientale paesaggistica, ambientale e culturale. Storia, tradizioni, interculturalità, modernità, agricoltura, sostenibilità, e convivialità sono i temi che si respirano all'interno di questo vecchio Borgo riportato a nuova vita dagli insoliti viaggiatori viaggianti, custodi oggi di questo contenitore che è la Masseria Sant'Agapito !

WHERE GUEST BECOME FRIEND! Questo è il motto della Masseria, e questo che "coltiviamo" principalmente : relazioni, stare insieme, anche facendo le cose più normali, come mangiare tutti ad uno stesso tavolo e conversare in più lingue con tutti, inclusi i gestori . Il resto viene da sé. Chi consiglia un percorso o una visita da fare, chi racconta la propria giornata e gli incontri avuti, chi ride, chi suona, stando semplicemente INSIEME, una vera Magia di cui si è persa la cognizione e la capacità a praticarla.

 Masseria Sant'Agapito

MASSERIA SANT'AGAPITO

Menu Antipastone / € 20,00

La Masseria Sant'Agapito è un vero esemplare di Borgo Rurale, composto da più edifici, molti storici e diruti, di grande fascino. In questo luogo...